Avatar

Visitatori

GX-44s Tetsujin 28 Go VS Black Ox

La fine del 2008 ci ha regalato questo gioiellino Bandai, prodotto sia nella versione liscia come semplice gx-44 che in quella deluxe (gx-44s) in associazione alla sua nemesi cattiva Black Ox.

Molto interessanti le soluzioni tecniche a livello di caviglie (sono estraibili e rappresentano i precursori di quelle del successivo gx-45) , gomiti (dove la possibilità di estrazione consente flessioni a quasi 180 gradi con risultati estetici però di una certa discutibilità) e ginocchia  (in cui la presenza di sportellini sulla parte postero superiore delle gambe permette flessioni estreme e quindi consente di mettere il modello anche in ginocchio).  Meno soddisfacente la soluzione dello snodo parzialmente estraibile dell’anca (soluzione fortunatamente ottimizzata nel successivo gx-45) dove i movimenti di lateralità rimangono comunque limitati vanificando in parte le notevolissime potenzialità di inclinazione delle caviglie.

Il tutto a fronte di un peso davvero ragguardevole visto l’ingente contenuto in zamak. Più ricco di plastica (seppur con un peso di tutto rispetto) e meno mobile il Black Ox.

A seguire alcune foto del mio gx-44s

1 comment to GX-44s Tetsujin 28 Go VS Black Ox

Leave a Reply

  

  

  


*

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.